• icona-mail-png-2
  • Tel W
  • MapsW

©2019 by Architetto Piscitelli Associati S.R.L. - S.T.P.

Progetto di recupero area ex Metropolitan

 

Paese

Italia

Superficie

6600 mq

Città 

Ancona

Volume

22600 mc

Anno 

2012- in corso

Status

in corso di realizzazione

L’immobile risale alla seconda metà del XIX secolo e nasce in piena zona di espansione ottocentesca su iniziativa di un gruppo di cittadini anconetani, come teatro cittadino alternativo al più famoso “Teatro delle Muse”, assumendo il nome di “Teatro Vittorio Emanuele”. Durante le due guerre mondiali l’edificio fu dismesso per lunghi periodi, oppure utilizzato per fini impropri sia civili che militari, fino ad arrivare agli anni ’50 quando il fabbricato fu interessato da una ristrutturazione radicale con l’inserimento di una struttura in cemento armato e la creazione di una grande galleria su due livelli. In questo modo il vecchio teatro “Vittorio Emanuele” lasciò spazio al nuovo cinema-teatro “Metropolitan”, andando ad adeguarsi alla moda del momento che identificava anche nel cinema la grande rinascita del Paese e il ‘miracolo economico’ che lo stava attraversando. Dalla metà degli anni ’80 il cinema segue però il triste destino di moltissime altre sale cinematografiche italiane che, sopraffatte dalla nuova offerta televisiva, sono state costrette a chiudere i battenti ed ad entrare inevitabilmente in una fase di abbandono e di degrado. Il 25 agosto 2000 il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con un apposito decreto, dichiara la rilevante importanza storico-artistica dell’edificio “ex cinema-teatro Metropolitan” e lo sottopone pertanto alle norme di tutela previste in questi casi dalla legislazione italiana. Il progetto di recupero prevede cinque livelli fuori terra e due piani interrati. Le destinazioni d’uso sono miste (commerciale, direzionale e residenziale) e sono distribuite in maniera eterogenea sui vari livelli.

 

GALLERIA

Posizione